Al Bano fa una confessione scioccante: "Non vedo l'ora che arrivi la morte per prenderla a calci"

Al Bano si apre in una recente intervista, condividendo il suo punto di vista sorprendentemente audace sulla morte. Non solo, ma parla anche della sua delusione per non essere riuscito a far parte del cast del Festival di Sanremo 2024. Continua a leggere per scoprire cosa ha detto esattamente!

Al Bano ha concesso un'intervista al periodico Novella 2000, dove ha discusso vari argomenti. Tra questi, ha espresso la sua delusione per non essere stato incluso nel cast del Festival di Sanremo 2024.

Al Bano e la sua visione della morte

Durante l'intervista, il giornalista ha chiesto a Al Bano, ex marito di Romina Power, se teme la morte. La risposta del cantante è stata decisamente inaspettata. Ha infatti affermato di aspettare la morte a braccia aperte, prontamente pronto a "darle un calcio nel sedere".

Al Bano ha poi rivelato che in passato ha già "dato un calcio" alla morte ben quattro volte. Ha infatti combattuto contro un cancro alla prostata, un infarto, un'ischemia e un serio problema alle corde vocali.

Al Bano e la vita dopo l'infarto

Il giornalista ha poi chiesto a Al Bano se la sua vita è cambiata dopo l'infarto. Al Bano, partner di Loredana Lecciso, ha risposto con un netto "no", sottolineando che era tornato sul palco solo quattro giorni dopo l'evento: "Ero di nuovo sul palcoscenico a distanza di quattro giorni...Non sono cambiato in nulla, credo nella vita, ma so anche che la signora vita è ben collegata con sorella morte..."

In questo contesto, Al Bano ha anche voluto sottolineare l'importanza di non arrendersi e di non farsi troppe illusioni.

Al Bano e il Festival di Sanremo

Quando il giornalista di Novella 2000 ha chiesto ad Al Bano a quale conduttore del Festival di Sanremo è più legato, il cantante ha risposto senza esitazione: Pippo Baudo. "E' straordinario perché ha mestiere e umanità...Lui mantiene i patti...".

Non è passata inosservata la critica velata all'attuale direttore artistico e conduttore del Festival, con cui Al Bano ha avuto dei disaccordi in passato. "L'azione di dire 'il prossimo anno vieni' con la canzone che già volevo portare lo scorso anno e poi rifiutare la sua ammissione non l'avrebbe dovuta fare..." ha dichiarato Al Bano. Chissà se queste tensioni si risolveranno mai?

In conclusione, Al Bano ha mostrato, durante questa intervista, un coraggio e una determinazione ammirevoli nel suo rapporto con la morte. Nonostante le sfide che ha dovuto affrontare, non si è lasciato abbattere e non ha cambiato il suo approccio alla vita, continuando a lavorare con passione e dedizione. E tu, come affronteresti la morte?

Al Bano fa una confessione scioccante:
Al Bano fa una confessione scioccante: "Non vedo l'ora che arrivi la morte per prenderla a calci"


"Non bisogna mai sfidare la morte, ma nemmeno temerla", così diceva Seneca, filosofo dell'antica Roma. Le parole di Al Bano, nel corso dell'intervista rilasciata a Novella 2000, sembrano incarnare questo spirito stoico. La sua sfida alla morte, descritta quasi come un incontro sportivo dal quale uscire vincitori, suscita riflessioni profonde. Nonostante gli scontri ravvicinati con la propria mortalità, il cantante di Cellino San Marco non ha perso la sua verve e il desiderio di vivere appieno ogni istante. Questo atteggiamento di sfida può essere visto come un inno alla vita, un messaggio di forza e resilienza che Al Bano trasmette ai suoi fan. Eppure, anche nel suo legame con i grandi nomi della televisione, come Pippo Baudo, si intravede una ricerca di solidità e di valori autentici, un richiamo alla parola data e alla lealtà, che sembra mancare nel mondo dello spettacolo odierno. La sua critica al Festival di Sanremo è un pungolo per un settore che spesso dimentica i suoi pilastri, in un'epoca dove l'effimero sembra regnare sovrano.

Lascia un commento